Presentazione del nuovo libro “com’è giusto che sia” di Marina Di Guardo a Lugano

Presentazione del nuovo libro “com’è giusto che sia” di Marina Di Guardo a Lugano

Sabato pomeriggio a Lugano si è tenuta la presentazione del nuovo libro “Com’è giusto che sia” di Marina Di Guardo, mamma della famosa blogger Chiara Ferragni. Già da qualche anno si è lanciata nella scrittura, dapprima aprendo un blog di viaggi ed in seguito scrivendo thriller, la sua vera passione.

Inizialmente Marina scriveva i suoi romanzi su dei quaderni, in seguito suo fretello gli regalo’ un computer e da li incomincio’ a scrivere i libri con piu facilità, soprattutto per quando rigarda le correzioni, racconta Marina.

 

L’evento è stato presentato dal blogger e giornalista Valentino Odorico il quale ha posto domande molto interessanti, come la seguente:

 

Hai sempre scritto, ma quando hai capito che la scrittura è diventato il tuo lavoro, ovvero quando hai capito che questa era veramente la tua strada?”

 

Marina rispose che quando era bambina si ricorda di un episidio molto signifivativo. Racconta di essere stata una bambina molto introversa, timida ed insicura percheé è nata in una famiglia vecchio stampo. Suo papà voleva tutti figli maschi. Quand’era piccola i genitori le taglaivano i capelli corti, cosi lei per ribellarsi si è fatta crescere i capelli lunghi e ha studato moda.

L’evento significativo che le ha fatto capire che scrivere sarebbe stata la sua passione è quando durante l’esame di 3 media il professore ha scelto il suo tema e lo ha letto davanti a tutta la classe, in quel momento si è sentita importante e ha capito che la scrittura sarebbe stata la sua strada.

 

Come mai hai scelto il titolo “Come è giusto che sia”?

Marina ha risposto: “mi è venuto abbastanza subito questo titolo perché la trama parla di una ragazza ventiduenne che subisce un trauma molto forte quando è bambina: trova tronando da scuola sua mamma in una pozza di sangue, perhcé il suo compagno attuale l’aveva malmenata. Lei riesce farsi aiutare dalla maestra a superare il trauma decidendo di aiutare, in un cenro di cura, tutte le donne che hanno subito violenza”.

 

“l’immersione nella storia non avviene solo con la trama che deve essere avvincente e ti deve far venire voglia di continuare nella lattura”.

 

A Marina non piacciono i libri scritti in maniera pesante. Per lei la trama deve essere scritta in maniera musicale”.

 

“La mia scrittura è per immagine” sositene Marina. “Quando scrivo riesci ad immaginare quel bar, o quel luogo e riesci ad immaginare le persone come sono descritte”.

 

Vorrei citarvi le prime righe del romanzo per incuriosirvi a questa lettura:

 

“L’aveva comprato al supermercato. L’aveva scelto per la coperitna: una tigre che correva inseguendo una gazzella. Era rimasta ferma a contemplare questa foto in mezzo agli scafali di prodotti in offerta e ai carrelli colmi di cibo. Pura forza, muscoli tesi, guardo ipnotico. Alla cassa, subito in borsa, separato dal resto della spesa. Adesso li dentro c’erano delle vite. Vite che le appartenevano. Quando apriva quel quaderno, si sentiva bene- Finalemente se stessa. Libera da finzioni, buone maniere, rituali sempre uguali. Il quaderno era ormai diventato voluminoso, con tutte quelle foto e le pagine zeppe di informazioni”.

 

Spero che con questa breve introduzione vi abbia incuriosito a leggere il libro.

 

Per l’occasione, visto che siamo sotto Natale, inseme a Marina abbiamo deciso di offrirvi un libro in regalo. Partecipare a questo “giveaway” è semplice. Basta andare sul mio profilo Instagram @valentinanessi fare like alla foto e seguire anche @marinadiguardo. Il concorso è solo per il terriotrio italiano e svizzera italiana ed è aperto fino al 26 Dicembre. In questa data verra estratto un fortunato vincitore che riceverà in regalo il libro con una dedica apposita da parte di Marina.

 

Auguro a tutti buona fortuna e buone feste!

 

L’evento si è svolto in una prestigiosa boutique a Lugano con un aperitivo e musica d’intrattenimento organizzato da Garbo Management di Rossella Gargano. L’evento è stato presentato da Valentino Odorico.

Foto di Gianluca Chiarello aka @fotochiarello su Instagram

 

 

Foto di Gianluca Chiarello aka @fotochiarello su Instagram

 

Leggete anche la mia nuova editor’s letter con tutte le tendente per l’autunno e inverno 2017 / 2018 nel link seguente: Fall Winter editor’s letter

 

Welcome to my world, my fashion world, hope you enjoy my adventures in life and in fashion.

Leave a Reply
Your email address will not be published. *