Omaggio a Azzedine Alaïa

azzedine-alaia-antidote-1024x683

OMAGGIO A AZZEDINE ALAÏA

Oggi 18 novembre 2017 il visionario stilista e couturier Azzedine Alaïa è morto a Parigi.

Edward Enniful, editore di Vogue, ha dichiarato che “mancherà a tutte le donne che indossano i suoi vestiti”.

 

Alaïa ha iniziato la sua carriera nel 1957 come tailleur per Christian Dior, ma solo dopo pochi giorni ha lavorato per Guy Laroche per sole due stagioni. Successivamente ha lavorato per Thierry Mugler fino a quando ha aperto il suo primo atelier nel suo piccolo appartamento a Parigi alla fine del 1970. Per quasi 20 anni ha vestito celebrità e membri del jet set internazionale da Marie Helène de Rothschild a Greta Garbo.

Nel 1984 diventa il miglior designer dell’anno e la migliore collezione dell’anno votata dagli Oscar de la Mode dal Ministero della Cultura francese.

La sua carriera ha avuto una svolta quando il redattore di moda della rivista Elle lo ha sostenuto nei suoi editoriali.

Nel 1996 ha partecipato alla Biennale della Moda in Italia, a Firenze.

Dal 2000 al 2007 ha lavorato in partnership con Prada che appartiene a Richmond Group.

 

Alaïa è abbastanza intelligente da non preoccuparsi solo delle persone e dei pettegolezzi, ma mostra il suo stile quando ha qualcosa da mostrare. Era uno spirito libero e ha fatto ciò che voleva fare.

 

Vorremmo ricordarlo come un’icona dell’industria della moda.

 

Oggi condividiamo con voi questo bellissimo editoriale di moda con la top model Maria Carla Boscono fotografata da Paolo Roversi per Madame Figaro Magazine.

 

Top model Maria Carla Boscono

Styled by Carlyne Nerf de Dudzeele

Hair-style by Julien D’Ys

Photo by Paolo Roversi for Madame Figaro Magazine

Welcome to my world, my fashion world, hope you enjoy my adventures in life and in fashion.

Leave a Reply
Your email address will not be published. *