INTERVISTA BALLARO’

ballaro RAI interview with Valentina Nessi

Mentre mi trovavo a St.Moritz lo scorso weekend la RAI mi ha fatto un’intervista per la trasmissione Ballaró il tema è ‘La ricchezza e povertà’

La domanda è stata qual’è la soglia della povertà?

La mia risposta è stata che la povertà la si delimita dai bisogni primari ovvero avere da mangiare, e un tetto dove dormire. Solo le persone senza tetto e senza mangiare sono considerate povere.

Cosa mangi e dove dormi sono criteri di differenziazione sociale, chi mangia pane e acqua e dorme in una brandina è considerati più povero rispetto a chi mangia caviale e dorme in una suite d’hotel o in un castello.

La ricchezza può aiutare ad avere un maggiore confort e stile di vita di lusso.

 

Inseguito mi hanno chiesto, cosa stabilisce la ricchezza?

Io ho risposto che esistono due tipo di ricchezze, quella economica e quella culturale! Non è ricco solo chi ha più soldi, ma è ricco chi ha più cultura ed educazione!

Qui si torna a parlare di differenziazione sociale, ad esempio

due persone con lo stesso capitale economico si potrebbe dire che sono uguali o equivalenti, ma allora come fanno a distinguersi? Quello che fa la differenza è il capitale culturale, ovvero sapere parlare più lingue, avere frequentato delle ottime scuole, avere dei diplomi, avere viaggiato, tutte queste cose arricchiscono il tuo capitale culturale che è ciò che fa la differenza, rispetto ad un parvenue, nuovo ricco!

 

In seguito mi hanno chiesto se bisogna essere ricchi per potere abitare a St.Morirz?

Ho risposto di si certamente bisogna essere ricchi poiché l’immobiliare e lo stile di vita costa caro, ma allo stesso tempo non necessita essere miliardari per poter vivere a St.Moritz; ci sono sua ville da 5 o anche 10 milioni di euro, ma uno può anche vivere comodamente in un appartamentino monolocale.

 

Ultima domanda è stata se la ricchezza rende felici?

Ho risposto di no, che la ricchezza aiuta ad avere un maggior confort e delle agevolazioni, ma la felicità non è legata alla ricchezza! Poiché anche un semplice contadino che vive in una stalla con il suo gregge può essere felicissimo e lo si può anche considerare ricco poiché ha il privilegio di vivere a contatto con la natura ed avere prodotti freschi e genuini tutte le mattine!

Basti paragonare un contadino con un operaio di fabbrica, magari l’operaio guadagna di più, ma il suo stile di vita è decisamente inferiore a quello di un contadino!

 

Per concludere, a mio parere l’unica grande ricchezza e la libertà di fare ciò che si ama!

Peccato che nel montaggio non abbiamo tenuto tutta la conversazione per intero, ma comunque mi fa piacere condividere con tutti voi anche i miei pensieri su questi argomenti, poiché questo non è solo un blog di moda ma anche blog di vita, o di lifestyle dove mi piace raccontare il mio parere e i miei punti di vista e riflessioni sulla vita.

Se avete qualsiasi domanda da pormi non esitare a lasciare un commento qui sotto o scrivermi una email!

Grazie mille

A presto

Valentina

Welcome to my world, my fashion world, hope you enjoy my adventures in life and in fashion.

Leave a Reply
Your email address will not be published. *